• per la tua pubblicità su questa pagina: 3291948173

AL CHIARORE DI MÁNI

Baciò la luna l’argenteo elmo
e tu, oh Valoroso,
come Tristano al palazzo di Artù,
al chiarore di Máni
irrompesti in un cuore affranto.
S’ alzó soave un canto
che col giungere di Sól svanì.
Nella selva ella attese
d’udire i suoi ferrosi passi
che di scintillio Dana vestì.

ANTONIA DEPALMA

BELTANE

Nella notte di Valpurga
il canto dei druidi si levava.
Purificava il lucente rogo,
la vita celebrava.
Venerava il sacro altare l’unione silvana:
l’amor della Grande Madre e il suo Cornuto sigillava.
Degli antichi celti la tradizione raccontava
la stagione della luce che il Calendimaggio inaugurava

ANTONIA DEPALMA

LANCILLOTTO E GINEVRA

Di un grande amore si raccontò
che a Camelot si consumò:
Rapito fu il cuore di Lancelot
alla corte del valoroso Artù.
Egli posò i suoi occhi sulla fanciulla fatata,
al britannico condottiero in sposa donata.
Tra le stanze della fortezza s’avventurò,
al chiaror della luna fedeltà le giurò.
Ardue furono le conseguenze che nell’amore affrontarono,
quando della illegittima unione al re rivelarono.
Tra i sibilìi delle spade il signor della guerrà spirò,
un ultimo bacio sulla tomba i cuori degli amanti sigillò.
Lo sguardo di Ginevra, Lancillotto mai più incontrò.
Un antico pennino narrò,
la storia di un infinito amore che in terra di Avalon germogliò

ANTONIA DEPALMA

BALLATA DI BEOWFUL

Risvegliò il menestrello di Heorot l’ira di Grendel
condannando gli eroi della corte danese alla pena mortale

La spada del re Hrotgar invano lo sfidò:
il malvagio troll nella caverna si rifugiò.

Spirò tra le braccia della megera genitrice
che vendetta per suo figlio invocò.

Alla corte di Cervo, Beowulf l’affrontò
con la spada dei giganti la vita le strappò.

Liberò la terra dei Juti e sui Geati cinquant’anni regnò
sin quando Lindorm la pace non minacciò.

Ancora una volta in un duello si sfidò
con la vita, la fatale vittoria pagò.

ANTONIA DEPALMA

Ballata di Herr Mannelig

Intrappolata fu la fanciulla del crepuscolo,
nel sortilegio di un antico grimorio

In sposa si propose al gentil signore,
per spezzar l’incantesimo col vero amore

Il cavaliere Mannelig dodici tentazioni rifiutò,
nella sua malvagia forma Bergatrollet lasciò

Al sorgere del sole ancora una volta ella si rifugiò.
nelle grotte, tra i monti regnò.

Nella Terra dei Varega si narrò
di una strega che disperatamente amò

ANTONIA DEPALMA
ww

CANTO DI BEREN E LUTHIEN

Leggiadra egli la vide danzare,
come un usignolo alla Luna cantare.
Tinúvel la chiamò,
e perdutamente l’amò.

D’un uomo e di un elfo l’arduo destino
la magica gemma di Fëanor non separò.
Della principessa di Sindar e del suo mortale,
nella Terra di Mezzo, l’amore fatale.

ANTONIA DEPALMA

IL GIARDINO DOMENICALE


Passeggiavan spensierate le fanciulle,
nel giardino domenicale.
In riva al lago
i pittori ancora nuovi,
ritraevan sulla loro tela
la quiete della stagione.
Sedevan eleganti le signore
al marmoreo tavolino
Una dolce musica si levava
nella festosa aria
di un pomeriggio d’estate.

Antonia Depalma

LA PRIMAVERA DEL POETA


Suonan all’aurora

del borgo le antiche campane

siede il poeta allo scrittoio, vicino al davanzale

Fioriscon le primule

canta il pettirosso sul sorgere del giorno

annuncia la primavera, il suo ritorno.

Gioisce il cuore

ammira la sua musa lo scrittore

fonte dei sogni, anima delle parole

Antonia Depalma 

Poesia

TITOLO: TERRAEMOTUS  (Antonia Depalma)

TITOLO: LA VITA (Mario Contino)

TITOLO: IL GIARDINO DOMENICALE (Antonia Depalma)

TITOLO: IN RIVA AL MARE (Mario Contino)

TITOLO: MIETITORE (Mario Contino)

TITOLO: TASTIERA (Mario Contino)

TITOLO: SAMURAI (Mario Contino)

TITOLO: LA ROSA SELVATICA (Antonia Depalma)

TITOLO: LA PRIMAVERA DEL POETA (Antonia Depalma)

TITOLO: ANTICO CASALE (Mario Contino)

TITOLO: MUSA ISPIRATRICE – (Mario Contino)

TITOLO: ODIARE – (Mario Contino)

TITOLO: LODE A MINERVA (Antonia Depalma)

TITOLO: LO SCRITTORE – (Antonia Depalma)

TITOLO: TEMPO PITTORE – Libro (Giuseppe Selvaggi)

TITOLO: VOCE FANCIULLA (Mario Contino)

TITOLO: TERRAEMOTUS (Antonia Depalma)

TITOLO: I COLORI DELLA PRIMAVERA (Antonia Depalma)

TITOLO: PAESELLO NATÌO (Antonia Depalma)

TITOLO: MEMENTO (Antonia Depalma)

TITOLO: PER LA VIA DEL BORGO (Antonia Depalma)

TITOLO: NOI SOGNATORI (Mario Contino)