• CONSIGLIATI DA “PUGLIA FOLKLORE”

Il fantasma della “Signora Leta” – Mesagne

di Mario Contino – Il comune di Mesagne, in provincia di Brindisi, sembrerebbe essere particolarmente interessato da leggende legate al mondo spiritico, in poche parole: a fantasmi.

Ho affrontato in altri articoli la leggenda del fantasma del monaco nell’ex monastero dei frati cappuccini, in questa stessa cittadina, una storia al limite tra il sacro ed il profano.

Oggi narrerò di un altro fantasma che sembrerebbe aver preso domicilio in Mesagne, “lo spettro della signora Leta”.

La leggenda, anch’essa purtroppo quasi del tutto scomparsa dalle memorie dei pugliesi, racconta di una ragazza di cui si ignora il vero nome, sicuramente appartenente ad una delle famiglie nobili del posto, che si sarebbe addossato il crimine di essersi innamorata del figlio di un ciabattino, gesto che la famiglia ritenne disonorevole.

Il padre della donna, contrario al matrimonio, arrivò a commettere il più ignobile degli atti pur di impedire l’unione amorosa: incaricò i suoi figli maschi di uccidere la sorella.

Una notte i due seguirono la donna e la scoprirono in atteggiamenti amorosi in una vecchia casa di campagna.

Uccisero il ragazzo accoltellandolo senza pietà, poi si scagliarono sulla povera donna che, nel tentativo di sfuggire all’ira dei “mostri”, si nascose in un vecchio forno.

Quando i fratelli scoprirono suo il nascondiglio, appiccarono il fuoco e la lasciarono morire tra le fiamme, una delle morti più orribili che possano esistere.

Da allora il fantasma della “Signura Leta” si aggira per la periferia di Mesagne, indossando un abito nuziale, presumibilmente quello che stava indossando la seda del brutale omicidio, in cerca di quell’amore che gli fu barbaramente strappato insieme alla vita.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *