• CONSIGLIATI DA “PUGLIA FOLKLORE”

Processioni spettrali in puglia

di Mario Contino– Parlare di spiriti e fantasmi non è mai semplice come potrebbe sembrare. Ogni leggenda va appresa e studiata con attenzione scrupolosa, sviscerata nei minimi dettagli per poter trovare quei tratti comuni ad altre leggende presenti in altre parti del mondo. Oggi vi parlerò delle famose “Processioni bianche”, veri e propri cortei i cui partecipanti sarebbero “fantasmi”, spiriti che apparirebbero in abiti bianchi con tanto di cappuccio sul capo, spesso nei pressi di cimiteri o chiesette rurali.

Un esempio di “processione bianca” sarebbe quella che molti testimoni giurerebbero di aver visto nella notte tra l’1 ed il 2 Novembre, in un punto non specificato sulla strada che collega la cittadina di Manduria a Taranto. Qualcuno avrebbe addirittura cercato di seguirla ma, suo malgrado, sarebbe svenuto senza riuscire a raggiungere il luogo ove essa era diretta.

Altra segnalazione inerente una simile leggenda ci giunge da Modugno (Ba). Sembrerebbe che nel corso degli anni più di uno sia stato il testimone che, nei pressi di una chiesetta denominata “Le Monacelle”, abbia assistito ad una strana processione di “spettri”. In particolare di Suore vestite di bianco con capo coperto in tal modo da rendere irriconoscibile il volto. I testimoni aggiungono anche di essersi ritrovati in uno strano stato confusionale, di aver percepito il tempo in maniera differente dal solito

Episodi simili sono segnalati in ogni parte d’Italia ma in Puglia, dove il folklore è molto sentito, queste leggende assumono una rilevanza non trascurabile. I testimoni si sentono non sfortunati spettatori di un terribile evento da non divulgare mai per paura di pregiudizi vari ma fortunati partecipanti di aspetti mistici di una vita ancora da capire e ricca di misteri.

L’ultima segnalazione di tale leggenda, giunta presso la sede dell’Associazione Italiana Ricercatori del Mistero, ci giunge da Giovinazzo (BA).
La testimone ci raccontò di aver assistito ad un fenomeno da lei definito “sorprendente” e che di seguito vi narrerò brevemente.

Abitando non troppo lontano dal Cimitero, all’epoca dei fatti, assistette al passaggio di una processione di spettri che si dirigevano proprio verso il luogo di “eterno riposo”, o almeno questo dovrebbe essere un Campo Santo. Sarebbero state tutte dame, signore di ogni età e dall’aspetto normalissimo, quasi allegro.

Una di loro, avendo visto che la signora stava assistendo al tutto, si sarebbe staccata dallo spettrale corteo per suggerire alla “fortunata” testimone di non raccontare nulla dell’accaduto per 7 giorni, pena disastrose conseguenze.

A seguito di questa dichiarazione, avviando ricerche atte a scovare altri testimoni, abbiamo potuto riscontrare, soprattutto in alcuni anziani, il ricordo della leggenda descritta proprio come: “La processione bianca dei fantasmi”, nei pressi del Cimitero. Puglia, magica terra tutta da scoprire.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *